Sul cinghiale-Professor Carlo Consiglio

Terzo articolo sul cinghiale del Professore Carlo Consiglio, biologo, cattedra di zoologia all’Università di Roma La Sapienza.   Negli ultimi 30 anni gran parte delle popolazioni di cinghiali (Sus scrofa) viventi in Europa ha conosciuto un forte aumento numerico, arrecando pertanto ingenti danni all’agricoltura. Carlo Consiglio pubblicò il 7 gennaio 2014 e 28 febbraio 2017…

Abruzzo e cinghiali

Anche in Abruzzo, come nel resto d’Italia, le cronache giornalistiche sono monopolizzate da annunci allarmistici di invasioni di cinghiali, di coltivazioni devastate, addirittura di famiglie barricate in casa ecc… Quando però si vanno a verificare queste “notizie”, si scopre che la realtà dei fatti non è esattamente come viene narrata e che spesso ci troviamo…

Castellamonte TO-Scoperto macello abusivo di selvaggina

Castellamonte (TO). Un altro episodio di macello abusivo solleva il problema del commercio illegale di fauna selvatica. I militari hanno anche individuato un ristoratore di Cuorgné che proponeva carni provenienti da questo macello, e quindi del tutto prive di controlli di filiera, all’interno del proprio menù.   La valorizzazione economica e la commercializzazione della carne…

Sebino-imponente battuta al cinghiale-le conseguenze?

Nell’articolo del giornale Bresciaoggi del 13.01.2020 “Caccia al cinghiale la più imponente battuta sul Sebino” leggiamo di un’imponente battuta al cinghiale dove “i cacciatori hanno abbattuto 10 cinghiali in 9 KM quadrati…”. Il calcolo è semplice: 1 cinghiale per KM quadrato; una densità che molte ricerche reputano assolutamente compatibile con la distribuzione della specie nell’habitat naturale…

E ora dopo gli allevamenti anche i macelli clandestini

Dopo gli allevamenti clandestini, come prevedibile, ecco che spuntano anche macelli di eguale illegalità, qui sotto vi riportiamo una articolo di “la repubblica” che ne illustra la scoperta: ” Un macello clandestino dove veniva lavorata la carne di selvaggina cacciata nel comparto alpino nel Canavese, nello specifico cinghiali, camosci, cervi e caprioli, è stato sequestrato…

Si diffondono gli allevamenti abusivi di cinghiali

La specie del cinghiale e la sua diffusione è uno egli esempi più eclatanti della pessima gestione venatoria italiana, basata più sull’improvvisazione, il pressapochismo e una richiesta consumistica piuttosto che su solide e indispensabili basi specifiche. Da anni perseguitato accanitamente,la sua presenza ha avuto risvolti negativi anche per effetto delle operazioni di immissione e di…

Cinghiali maltrattati in allevamento abusivo

Lo scorso agosto nella zona periferica della città, i Carabinieri Forestale scoprirono un allevamento abusivo di cinghiali, tenuti in pessime condizioni igieniche. Gli animali pascolavano ammassati in uno spazio ristrettissimo, senza acqua a sufficienza e senza tettoia, lasciati in balia delle condizioni climatiche, completamente infangati e sporchi. Per questa vicenda sono indagate quattro persone: il…

Donna ”aggredita” da un cinghiale

TOSCOLANO MADERNO. ”A breve distanza dagli escursionisti, che si trovavano sopra l’abitato di Toscolano, erano in azione ben due squadre di cacciatori impegnati in una battuta di caccia al cinghiale con la tecnica della braccata,con l’impiego di decine di cani’‘. Questa la ragione che avrebbe provocato l’incidente tra una escursionista e un cinghiale nell’Alto Garda bresciano quest’oggi. Almeno stando alla ricostruzione della Lega…

Cinghiali-la persecuzione non fa altro che moltiplicare la popolazione

Andrea Mazzatenta, docente della Facoltà di medicina veterinaria all’Università di Teramo, afferma quanto già avevamo raccontato, raccogliendo i risultati di 26 ricerche scientifiche pubblicate con peer review: lasciare che i cacciatori uccidano cinghiali concorre ad aumentarne la popolazione. Riportiamo qui un’intervista pubblicata su Bresciaoggi che spiega il perchè la caccia è il problema e non…