Emergenza Cinghiali

Cari amici di Lac e Rifugio Miletta,
siamo stanchi della politica che strumentalizza la fauna selvatica per racimolare voti.

Siamo stanchi che la soluzione dei problemi di coabitazione con la fauna selvatica venga delegata ai cacciatori. È evidente non solo che non sono in grado di risolverli, ma che l’unico loro obiettivo sia uccidere sempre più animali. La fauna selvatica deve essere tutelata, non gestita, e non deve finire sul banco di un supermercato. I problemi di coabitazione, sempre e comunque causati dall’uomo, devono essere risolti, non utilizzati come pretesto per uccidere ancora più animali.

Siamo stanchi dei cacciatori in politica che sfruttano le loro cariche per modificare leggi per poter uccidere ancora più animali selvatici.
Siamo stanchi che gli animali selvatici vengano trattati come oggetti, il cui diritto alla vita può essere stabilito in un ufficio in base a dei censimenti effettuati dagli stessi cacciatori che, alcuni mesi dopo, si divertiranno ad ammazzarli.

La vita della fauna selvatica è una continua lotta di sopravvivenza alle difficoltà della natura. A questo si aggiunge l’incontro con l’uomo, nel quale un animale selvatico può solo sperare di essere ammazzato nel modo più veloce ed indolore possibile.

Per queste ragioni, con LAC e Rifugio Miletta, vogliamo lanciare una campagna informativa che raggiunga il maggior numero di persone possibile.

Vogliamo che la tutela della fauna selvatica sia affidata a persone competenti, non a chi non ha altri argomenti che ordinarne l’uccisione.
Vogliamo che la tutela della fauna selvatica non sia affidata ai cacciatori, che sono in evidente conflitto di interessi. Com’è possibile anche solo pensare che chi si diverte ad ammazzare animali selvatici possa impegnarsi per tutelarli?

Passare le giornate nei boschi e nei campi, sparando a qualunque cosa si muova, non è una qualifica sufficiente per proporre soluzioni a problemi complessi.

Dalla prossima settimana ci daremo appuntamento fisso il lunedì mattina, per spiegare quali sono le soluzioni valide, efficaci, attuabili fin da subito, già messe in campo in alcune zone virtuose, che risolvono i problemi di coabitazione con la fauna selvatica.

Per raggiungere un numero elevato di persone, visto che generalmente questo tipo di inchieste riguardanti la caccia difficilmente raggiunge la stampa nazionale, avremo bisogno di acquistare spazi pubblicitari su varie piattaforme ed è per questo che chiediamo il vostro aiuto concreto.

Se anche voi, come noi, siete stanchi che gli animali selvatici non siano tutelati ma utilizzati come merce di scambio e per questo fine ingiustamente accusati, siate parte attiva di questa campagna aiutandoci con una donazione.

Renderemo conto di tutti gli investimenti pubblicitari che faremo.
Grazie

Aiutaci a diffondere questi contenuti con una donazione!

Con una donazione ci aiuterai a diffondere i contenuti, che pubblicheremo ogni lunedì, a più persone rispetto a quante abitualmente ci seguono. Crediamo sia fondamentale che tutti siano a conoscenza di come sia possibile fin da subito prevenire gli incidenti stradali con la fauna selvatica, salvaguardare i campi degli imprenditori agricoli, evitare incidenti con i cinghiali durante le nostre passeggiate nei boschi senza che sia necessario uccidere, anche perché uccidere cinghiali non ha mai impedito che questi fatti non avvengano.

Emergenza Cinghiali

04 – La caccia è efficace nel contenimento dei cinghiali e nella prevenzione dei danni?

Perché i cacciatori non solo sono totalmente inutili nel controllo della popolazione di cinghiali ma addirittura sono una delle cause del loro aumento?

03 – Com’è nato il “problema” cinghiali

Vogliamo chiarire perché ci troviamo in un momento storico in cui la coabitazione con i cinghiali è diventata difficoltosa.

02 – Faq – Come funziona la caccia?

Cerchiamo di capire, nel modo più semplice possibile, come funziona la caccia. Alcuni dei concetti che spiegheremo ci serviranno per entrare nei dettagli dell’“emergenza cinghiali”.

01 – Emergenza Cinghiali

Siamo stanchi che la soluzione dei problemi di coabitazione con la fauna selvatica venga delegata ai cacciatori. Vogliamo che la tutela della fauna selvatica sia affidata a persone competenti, non a chi non ha altri argomenti che ordinarne l’uccisione.

News

Gestione dei cinghiali a Brescia: il TAR boccia il piano della Regione Lombardia

Il Tar ha rigettato il decreto della Regione Lombardia di marzo 2018 che regolava il controllo del cinghiale in Provincia di Brescia.

Piemonte: da abbattere 4.400 cinghiali – Priorità a femmine e cuccioli

Si potrà sparare per un anno intero ai cinghiali, in particolare a femmine e cuccioli. La Regione ha autorizzato l’abbattimento di ben 4418 capi su tutto il territorio piemontese per cercare di diminuire l’impatto degli ungulati sull’agricoltura.